Green New Deal: il messaggio di Roberto Morassut, sottosegretario all’Ambiente all’Umbria Green Festival

Il periodo storico che stiamo vivendo è unico e ci invita a riflettere su modelli di vita sostenibili. Mai come in questi mesi si è parlato di crisi ambientale legata all’emergenza sanitaria che ha avuto, di conseguenza, ripercussioni sulla società, l’economia e la politica.

La pandemia, ancora in corso, ci ha spinto a ripensare alle nostre vite ponendoci nuovi e rinnovati obiettivi quali il contenimento, il risparmio, l’adattamento.

L’esperienza della pandemia ci sta dimostrando che è necessario andare a sperimentare soluzioni di vita sostenibile. Ripensare e ridisegnare la nostra quotidianità a partire dai paradigmi che ruotano attorno alla famiglia per arrivare alla comunità tutta. Anche le città si stanno organizzando in questo senso (tra le città dell’Umbria, abbiamo visto come Assisi si stia dimostrando in grado di realizzare concreti progetti di riqualificazione ambientale anche come portavoce del messaggio di Papa Francesco).

Durante l’ultima edizione di Umbria Green Festival, abbiamo avuto l’onore di ospitare, in collegamento, il sottosegretario del ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare, Roberto Morassut che ha salutato il Festival con un messaggio che ci invita a rafforzare i nostri intenti.