Beppe Sebaste

Beppe Sebaste

Beppe Sebaste

Scrittore

Scrittore, poeta e giornalista italiano. Dopo anni di poesia underground ha esordito poco più che ventenne nella narrativa con L’ultimo buco nell’acqua (Aelia Laelia 1983), scritto con Giorgio Messori. Ha pubblicato numerosi racconti, romanzi e saggi. Inventore di generi, il suo libro più inclassificabile è Panchine. Come uscire dal mondo senza uscirne (Laterza 2008, giunto nel 2018 alla 6a edizione). Il suo ultimo libro è uscito ha sperimentato il mondo della pubblicazione indipendente: Fallire. Storia con fantasmi, è infatti per ora venduto solo da Amazon, in formato digitale kindle e in edizione cartacea (con copertina di Anish Kapoor). Suoi racconti sono presenti in varie antologie, tra cui Narratori delle riserve, a cura di Gianni Celati (Feltrinelli 1992) e Periferie, a cura di Stefania Scateni (Laterza 2006). Laurea in Filosofia (Estetica) con Luciano Anceschi, Università di Bologna, Dottorato di ricerca in Filosofia – Estetica – presso lo stesso ateneo, Dal 1995 al 2002 è a Parigi, su invito di Jacques Derrida, all’EHESS, e direttore di seminari al Collège International de Philosophie. Ha insegnato filosofia, letteratura e scrittura presso diversi atenei e istituti d’istruzione superiore in Italia e all’estero. Tra le numerose pubblicazioni scientifiche, il volume Lettere & filosofia. Poetica dell’epistolarità (Alinea, 1998). Da anni si occupa di educazione degli adulti. Ha collaborato per anni, tenendovi diverse rubriche, con l‘Unità, poi con la Repubblica e con Venerdì di Repubblica, e curato trasmissioni su Radiotre. Attualmente ha poca voglia di scrivere sui giornali, preferisce scrivere poesie e inventare alte forme di enunciazione e di racconto. Si alterna tra Roma e Narni, dove ha aperto e gestisce il “luogo per le arti” chiamato Stanza. Ci sono cieli dappertutto e non manca di soggiornare un paio di mesi l’anno in India. Ultimo libro uscito, la raccolta di poesie Come un cinghiale in una macchia d’inchiostro (Aragno 2018).