Paolo Clemente

Paolo Clemente

Paolo Clemente

Ingegnere Civile e Dottore di Ricerca in Ingegneria delle Strutture

Ingegnere Civile e Dottore di Ricerca in Ingegneria delle Strutture, ha svolto attività di ricerca post-dottorato presso l’Istituto di Costruzioni di Ponti della Facoltà di Ingegneria dell’Università Federico II di Napoli. Attualmente è Dirigente di Ricerca in ENEA. I suoi principali campi di interesse sono: Analisi dinamica sperimentale delle strutture, Identificazione strutturale, Tecnologie antisismiche innovative, Protezione sismica di beni culturali, Ponti di grande luce, Ponti ad arco in muratura, Adeguamento sismico con tecnologie innovative. Si è anche occupato di Stabilità delle strutture, Strutture reticolari spaziali e tensostrutture, Modelli numerici per i ponti, Effetti del vento sulle strutture, Controllo strutturale, Pericolosità sismica e microzonazione. È stato professore a contratto alla Fac. di Arch. Valle Giulia dell’Univ. Sapienza di Roma, alla Fac. di Ing. dell’Univ. Mediterranea di Reggio Calabria e alla Fac. di Ing. dell’Univ. di Trento. In precedenza aveva collaborato ai corsi di Teoria e Progetto dei Ponti e Strutture Speciali della Fac. di Ing. dell’Univ. Federico II di Napoli. Inoltre, ha svolto lezioni nell’ambito di corsi di master e corsi di aggiornamento professionale per ingegneri. Prima dell’assunzione in ENEA aveva collaborato con l’Istituto di Costruzioni di Ponti della Fac. di Ing. dell’Univ. Federico II di Napoli, nel programma di ricerca Analisi dei ponti strallati finanziato dal C.N.R. e aveva esercitato la libera professione, collaborando anche con rinomati studi professionali in attività di progettazioni strutturali, direzioni lavori e collaudi statici. È stato invitato a tenete keynote lectures in conferenze internazionali, tra cui la 16th World Conf. on Earth Eng., e la New Zealand Society for Earthquake Annual Conf. (NZSEE2017 and 15WCSI). Ha partecipato all’esercizio di Valutazione Triennale della Ricerca (VTR 2001-2003) come Presidente del Panel 15e (Sciences and technologies for sustainable development and governance: financial, energetic and environmental aspects) e Componente del Panel 08 (Civil engineering and architecture). E’ stato cordinatore delle cooperative research project proposals (TISMAD, FIRMITAS, MEASURE) e ha organizzato numerosi workshop e seminari. È stato convocato e ascoltato da commissioni parlamentari su temi tecnico-scientifici di sua competenza. E’ associate editor del Journal of Civil Structural Health Monitoring, membro dell’Editorial Board dell’Int. Journal of Earthquake and Impact Engineering (Inderscience Publisher), dell’Int. Journal of Lifecicle Performance Engineering (Indersciences Enterprises Ltd.) e dell’Int. Journal Study of Civil Engineering and Architecture (SCEA, Science and Engineering Publishing Company) ed è referee per accreditate riviste internazionali. E’ membro di ISHMII e ASSISi. È inserito nell’Albo degli Esperti del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.È autore di oltre 300 articoli scientifici in diversi campi dell’ingegneria strutturale.