Erminio Cella

Erminio Cella

Erminio Cella

Pianista

Una personalità complessa e raffinata, sia musicalmente che umanamente, una sensibilità acuta e vigile, una creatività che risente spesso delle “gabbie” della performance e dalle quali prova a fuggire altrettanto spesso, una dolcezza che si tramuta in un tocco pianistico che ricerca il suono in tutte le sfumature armoniche della sua pienezza, un estrosità ritmica che sfiora a volte il paradosso, creando tensioni che si liberano nelle risoluzioni più inaspettate, una confidenza con le armonie complesse che nelle sue mani divengono quasi accordi “per bambini”, una vena compositiva melodica che riesce a condensare emozioni in poche note. Questo è Erminio Cella, ma soprattutto questo è il suo modo di fare musica, come se fosse la cosa più naturale del mondo, come se l’avesse fatto ancor prima di nascere, come se a suonare non fossero le mani, ma un distillato di vita, emozioni, persone, dolori, gioie, difficoltà e piaceri di una quotidianità mai quotidiana, che diventano improvvisamente arte.